Pagina

Visite: 61034

Valutazione attuale: 3 / 5

Che cos'è la Carta Famiglia?

La Carta famiglia è un'agevolazione regionale per sostenere le famiglie con almeno un figlio a carico che prevede la riduzione di costi e tariffe per l'acquisto di beni e la fruizione di servizi importanti nella vita familiare.
Il beneficiario di Carta famiglia è il genitore in possesso di determinati requisiti che può richiederla durante tutto l'anno.

Per informazioni:

  • Unità Operativa prestazioni in favore delle famiglie 
    referenti amministrativi: Lucia Vallillo - tel. 0432 127 2151 e Daniela Volpato - tel. 0432 1272020
    Responsabile: dott.ssa Eliana Rossi - tel. 0432 1272798
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
  • Sportello Informativo dei servizi sociali (SISSU)
    via Superiore n. 3/B
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Tel. 0432 127 2731 – 0432 1272732
    Si riceve previo appuntamento telefonico.

Chi può ottenerla? 

Possono accedere ai benefici della Carta Famiglia:

  • nuclei familiari con almeno un figlio a carico;
  • il genitore separato o divorziato che ha cura dell'ordinaria gestione del figlio a carico e che con esso convive;
  • i genitori adottivi o affidatari, fin dall'avvio dell'affidamento preadottivo;
  • famiglie affidatarie di minori ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184 "Diritto del minore ad una famiglia", per il periodo di permanenza dei minori in famiglia.

(per maggiori dettagli sui soggetti qui elencati consultare l'articolo 2 del Regolamento).

Almeno uno dei genitori appartenenti al nucleo familiare deve essere residente nel territorio regionale da almeno 24 mesi. L'ISEE del nucleo familiare non deve essere superiore a 30.000 euro.

Come ottenerla?

A partire dal 31 luglio 2020, la domanda di Carta Famiglia può essere presentata anche per via telematica tramite il sistema IOL (Istanze On Line).
La procedura richiede un'autenticazione attraverso SPID - Sistema pubblico di identità digitale o CRS - Carta regionale dei servizi.

Come ottenere SPID: https://www.spid.gov.it/
Come ottenere CRS: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/GEN/carta-regionale-servizi/FOGLIA4/

In caso di comprovata ed eccezionale difficoltà di accesso ai suddetti sistemi, è necessario segnalare tale problematica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. al fine di concordare eventuali modalità alternative. 

Per informazioni, assistenza nella compilazione della domanda e/o all’accesso al sistema IOL, si forniscono i seguenti contatti:

  • U.O. Prestazioni in favore delle famiglie: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 0432 1272798/151/020
  • SISSU (Punto Informativo Unico dei Servizi Sociali): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 0432 1272031/032

 La Carta Famiglia ha validità annuale e va rinnovata alla scadenza o in prossimità della scadenza presentando una nuova domanda anche tramite il sistema IOL con autenticazione tramite SPID o CRS.

Normativa

La Carta Famiglia è un beneficio regionale disciplinato dalla L. R. 11/2006 e successive modifiche e integrazioni e dal regolamento di cui al DPReg. 0347/Pres. del 30 ottobre 2007 e successive modifiche e integrazione.

Per la normativa di riferimento, consulta la pagina Carta famiglia del portale regionale

Contributi baby sitting e altre spese

ATTENZIONE - CONTRIBUTO SCADUTO

Contributi a fronte di spese sostenute nel periodo da maggio ad agosto 2020 per la fruizione di servizi socioeducativi, di sostegno alla genitorialità e di servizi di baby sitting (Carta Famiglia minori 3-14 anni) 

In considerazione della situazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 la Regione concede contributi ai nuclei familiari con figli di età compresa tra 3-14 anni (centri estivi) e 3-12 anni (baby sitting),  a fronte di spese  sostenute nel periodo da maggio ad agosto 2020, per la fruizione di servizi socio-educativi, di sostegno alla genitorialità e di servizi di baby sitting.

Chi ha diritto al rimborso

Sono beneficiari dei contributi i nuclei familiari titolari di Carta famiglia, in possesso dei requisiti previsti dalla stessa (almeno uno dei genitori è residente in Regione Friuli Venezia Giulia, da almeno 24 mesi – il nucleo familiare deve essere in possesso di un ISEE uguale o inferiore ad euro 30.000,00) e con almeno un figlio a carico di età compresa tra 3 e 14 anni.
Se non si è in possesso di Carta famiglia o la Carta Famiglia è in scadenza/scaduta, è possibile richiederla contestualmente.

Quali sono le spese oggetto del rimborso


Sono oggetto di contributo le seguenti spese:

  • spese per servizi socio educativi e di sostegno alla genitorialità (a titolo esemplificativo: attività diurne estive a carattere educativo, ludico/ricreativo o sportivo) rivolti ai figli minori di età compresa tra 3 e 14 anni;
  • spese per servizi di baby sitting regolati da contratti di lavoro domestico o mediante prestazioni di lavoro occasionale attivate utilizzando il Libretto famiglia, rivolti ai figli minori di età compresa tra 3 e 12 anni. AI sensi dell’art. 31 della Legge regionale 7/2000 non possono essere oggetto di rimborso le spese sostenute per servizi di baby sitting laddove, tra il prestatore di lavoro e l’utilizzatore, intercorrano rapporti di coniugio, parentela e affinità sino al secondo grado (es. nonni per baby sitting).

Il contributo è riconosciuto per le spese sostenute per servizi erogati nel periodo da maggio ad agosto 2020.

Come ottenere il rimborso

La domanda di contributo è presentata dal 31 luglio al 15 settembre 2020, al termine del periodo di fruizione dei servizi per i quali si richiede il contributo, esclusivamente per via telematica tramite il sistema IOL (Istanze On Line) a pena di esclusione.

La procedura richiede un'autenticazione attraverso SPID-Sistema pubblico di identità digitale o CRS-Carta regionale dei servizi.
Come ottenere SPID: https://www.spid.gov.it/
Come ottenere CRS: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/GEN/carta-regionale-servizi/FOGLIA4/
La domanda è presentata per tutti i figli e per tutte le tipologie di spesa (servizi socio educativi e servizi di baby sitting).

In caso di comprovata ed eccezionale difficoltà di accesso ai suddetti sistemi, è necessario segnalare tale problematica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. al fine di concordare eventuali modalità alternative.


A quanto ammonta il contributo

Gli importi massimi concedibili, approvati con deliberazione di Giunta regionale, rientrano  nelle  fasce di intensità massima indicate nella tabella di seguito riportata:  
 


Contributo massimo spettante in base alla spesa sostenuta e alla fascia di intensità

 

FASCE DI INTENSITA’ MASSIMA DEL BENENFICIO

ISEE NON SUPERIORE A 30.000,00 EURO

FASCE DI SPESA

A

B

C

BASSA INTENSITA'

MEDIA INTENSITA'

ALTA INTENSITA'

 (Nucleo familiare con 1 figlio)

(Nucleo familiare con 2 figli)

(Nucleo Familiare con 3 o più figli)

DA  0  a  600,00

150

255

345

DA  600,01  a 1000,00

200

340

460

OLTRE  1000,00

250

425

575

 

Gli importi definitivi saranno stabiliti con deliberazione di Giunta regionale, tenuto in considerazione il numero di domande pervenute e le risorse finanziare disponibili. 
I contributi concedibili sono cumulabili tra loro e con altri benefici o sgravi fiscali, fino alla concorrenza della spesa sostenuta (es. bonus INPS, welfare aziendale, ecc.).


MODALITÀ DI RISCOSSIONE:

accredito su conto corrente bancario o postale intestato o cointestato al titolare o contanti.


QUALI DOCUMENTI ALLEGARE ALLA DOMANDA RI RIMBORSO


Alla domanda va allegata la documentazione giustificativa delle spese sostenute e quella comprovante l’avvenuto pagamento (fatture quietanzate, ricevute, buste paga, bonifici, estratti conto del Libretto Famiglia per i servizi di baby sitting, ecc.).

La documentazione relativa alla spesa sostenuta deve essere intestata ad uno dei soggetti inseriti in carta famiglia.
Per informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0432 1271798 (attivo dal 31 luglio 2020)
Si riceve su appuntamento telefonico.

 

Incentivo regionale una tantum alla natalità e al lavoro femminile – nascite 2020

 

È un incentivo per le nascite e le adozioni di minori nati o adottati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.
L'importo dell'incentivo è di 1.200 euro, viene corrisposto per una sola annualità (2020) ed è cumulabile con ogni altro beneficio previsto nell’ordinamento vigente a favore della natalità e della genitorialità e per il sostegno al reddito delle famiglie. 

CHI HA DIRITTO ALL'INCENTIVO

Ha diritto all'incentivo chi è titolare di Carta famiglia per ogni figlio nato a adottato dal 1°gennaio al 31 dicembre 2020.
I requisiti per ottenere la Carta famiglia sono:
-    avere un figlio fiscalmente a carico;
-    almeno uno dei genitori risieda nel territorio regionale da almeno 24 mesi (art. 12 bis, L.R. 11/2006).

Trattandosi di prestazione a favore di minorenni, è necessario essere in possesso di un ISEE minorenni, di importo pari o inferiore a 30.000 Euro, riferito ad un nucleo familiare nel quale è compreso anche il figlio nato o adottato. 

Al momento della presentazione della domanda il richiedente e il figlio devono essere residenti in Friuli Venezia Giulia e il nuovo nato/adottato deve essere inserito nella Carta famiglia.

COME OTTENERE L'INCENTIVO

La domanda di accesso all'incentivo deve essere presentata al Comune di residenza entro 180 giorni dalla nascita o dall'adozione (L.R. 24/2019, art. 7, comma 93). 

Se il richiedente non è ancora titolare di una Carta Famiglia, la domanda di Carta Famiglia può essere presentata contestualmente a quella di accesso all’incentivo. 
A partire dal 31 luglio 2020, la domanda di Carta Famiglia può essere presentata tramite il sistema IOL (Istanze On Line).
La procedura richiede un'autenticazione attraverso SPID-Sistema pubblico di identità digitale o CRS-Carta regionale dei servizi.
Come ottenere SPID: https://www.spid.gov.it/
Come ottenere CRS: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/GEN/carta-regionale-servizi/FOGLIA4/

La domanda di Incentivo regionale una tantum alla natalità, invece, va presentata con una le seguenti modalità:
-    tramite e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. allegando il modulo compilato e sottoscritto con firma autografa o firma digitale dal richiedente (che deve essere la stessa persona che richiede la Carta Famiglia),  copia della sua carta di identità e anche del permesso di soggiorno, se cittadino extracomunitario;
-    previo appuntamento da concordare telefonicamente, tramite consegna presso:
2^  circoscrizione "Rizzi-S. Domenico-Cormor-S. Rocco", via Martignacco n. 146 
Tel. 0432 127 4211 - 0432 127 4212 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
5^  circoscrizione "Cussignacco", Via Veneto, 164
Tel. 0432 127 4511 - 0432 127 4512
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Se il richiedente ha già presentato domanda di Carta Famiglia ed è in attesa della sua attivazione, è possibile comunque presentare domanda di accesso all’incentivo, non essendo necessario attendere che venga prima comunicata l’attivazione della sua Carta Famiglia. 

Se il richiedente è già titolare di una Carta Famiglia in corso di validità, ma quest’ultima non comprende tra i beneficiari il figlio nato o adottato dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020, è necessario comunque rinnovare la Carta Famiglia al fine di inserirlo tra i beneficiari preferibilmente tramite presentazione di una nuova domanda di Carta Famiglia sul sistema IOL (Istanze On Line) con autenticazione SPID o CRS. Dopo tale procedura, è possibile presentare domanda di accesso all’incentivo con le modalità sopra indicate. 

L’incentivo è comulabile con ogni altro beneficio previsto nell’ordinamento vigente a favore della natalità e della genitorialità e per il sostegno al reddito delle famiglie.

MODALITÀ DI RISCOSSIONE:

accredito su conto corrente bancario o postale intestato o cointestato al titolare.
Per informazioni:
Servizio Servizi per la salute e per il benessere sociale
Unità Operativa prestazioni in favore delle famiglie 
Referenti amministrativi: dott.ssa Cristiana D’Incà – tel. 0432 1272660
Responsabile: dott.ssa Eliana Rossi - tel. 0432 1272798
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Si riceve su appuntamento telefonico.


Consulta il modulo nascite 2020
 

Incentivo regionale a sostegno della natalità e del lavoro femminile – nascite 2018 e 2019

 

E' un incentivo per le nascite e le adozioni di minori nati o adottati negli anni 2018 e 2019.
L'importo dell'incentivo è di  1.200 euro annui per 3 anni e decorre dal mese di nascita o di adozione. Per i nati nel 2018 e 2019 dura fino al compimento dei 3 anni, per i minori adottati nello stesso periodo dura fino al terzo anno di adozione.


CHI HA DIRITTO ALL'INCENTIVO

Ha diritto all'incentivo chi è titolare di Carta famiglia e ha avuto o adottato uno o più figli a partire dal 1°gennaio 2018 al 31 dicembre 2019. I termini per la presentazione delle domande di accesso all’incentivo relative alle nascite/adozioni avvenute nel 2019 sono scaduti in data 30 giugno 2020. 
Il nucleo familiare deve essere in possesso di ISEE minorenni pari o inferiore a 30.000 euro. Sia il richiedente che il figlio devono essere residenti in Friuli Venezia Giulia al momento della presentazione della domanda.

COME MANTENERE L'INCENTIVO NELLE ANNUALITA’ SUCCESSIVE ALLA PRIMA

Per mantenere il diritto all’incentivo per l’erogazione della seconda e terza annualità, è necessario rinnovare solamente Carta Famiglia presentando una nuova domanda di Carta Famiglia, una prima volta  entro 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di incentivo (seconda annualità) e una seconda volta  entro 24 mesi dalla stessa data (terza annualità).
Per mantenere il diritto all'incentivo, il figlio per il quale è stato ottenuto l'incentivo stesso deve continuare a essere presente nel nucleo familiare (come definito ai fini ISEE dall'art. 3 del DPCM 159/2013) e bisogna essere in possesso, alla data del rinnovo di Carta famiglia, di  ISEE minorenni  (calcolato ai sensi dell'art. 7 del DPCM 159/2013).


MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

A partire dal 31 luglio 2020, la domanda di Carta Famiglia può essere presentata anche per via telematica tramite il sistema IOL (Istanze On Line).
La procedura richiede un'autenticazione attraverso SPID - Sistema pubblico di identità digitale o CRS - Carta regionale dei servizi.

Come ottenere SPID: https://www.spid.gov.it/
Come ottenere CRS: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/GEN/carta-regionale-servizi/FOGLIA4/

In caso di comprovata ed eccezionale difficoltà di accesso ai suddetti sistemi, è necessario segnalare tale problematica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. al fine di concordare eventuali modalità alternative. 

Per informazioni, assistenza nella compilazione della domanda e/o all’accesso al sistema IOL, si forniscono i seguenti contatti:
- U.O. Prestazioni in favore delle famiglie: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 0432 1272798/151/020/660
- SISSU (Punto Informativo Unico dei Servizi Sociali): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 0432 1272031/032


MODALITÀ DI RISCOSSIONE:

accredito su conto corrente bancario o postale intestato o cointestato al titolare.


Per informazioni:
Servizio Servizi per la salute e per il benessere sociale
Unità Operativa prestazioni in favore delle famiglie 
Referenti amministrativi: dott.ssa Cristiana D’Incà – tel. 0432 1272660
Responsabile: dott.ssa Eliana Rossi - tel. 0432 1272798
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Si riceve su appuntamento telefonico.


Scarica il modulo per richiedere l'incentivo regionale alla natalità e al lavoro femminile - formato pdf (modulo nascite 2018 2019)

Beneficio Istanza Regionale Energia Elettrica – anno 2020

Il Beneficio Istanza Regionale Energia Elettrica è un beneficio regionale e consiste in un contributo a riduzione dei costi relativi alla fornitura di energia elettrica.

NON ATTIVATO PER L’ANNO 2020 (bollette e.e. 2019)

Si informa che quest'anno il beneficio regionale di riduzione dei costi per i servizi di fornitura di energia elettrica legato a Carta Famiglia NON verrà attivato.

L'Amministrazione regionale ha infatti comunicato che, in considerazione dell'emergenza da COVID-19, è intervenuta con altre norme apposite per sostenere le famiglie, mediante l'introduzione di alcuni interventi specifici quale contributo diretto e forfettario per le spese sostenute per i servizi socioeducativi per la fascia di età 3-14 o per servizi di baby sitting regolati da contratti di lavoro domestico o mediante prestazioni di lavoro utilizzando il Libretto Famiglia per la fascia di età 3-12. Vai al comunicato stampa: http://www.regione.fvg.it/rafvg/comunicati/comunicato.act?dir=/rafvg/cms/RAFVG/notiziedallagiunta/&nm=20200804122605002".

 

 

 

Torna su