Pagina

Visite: 72645

Valutazione attuale: 4 / 5

Che cos'è la Carta Famiglia?

La Carta famiglia è un'agevolazione regionale per sostenere le famiglie con almeno un figlio a carico che prevede la riduzione di costi e tariffe per l'acquisto di beni e la fruizione di servizi importanti nella vita familiare.
Il beneficiario di Carta famiglia è il genitore in possesso di determinati requisiti che può richiederla durante tutto l'anno.

Per informazioni:

  • Unità Operativa prestazioni in favore delle famiglie 
    referenti amministrativi: Lucia Vallillo - tel. 0432 127 2151 e Daniela Volpato - tel. 0432 1272020
    Responsabile: dott.ssa Eliana Rossi - tel. 0432 1272798
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi può ottenerla? 

Possono accedere ai benefici della Carta Famiglia:

  • nuclei familiari con almeno un figlio a carico;
  • il genitore separato o divorziato che ha cura dell'ordinaria gestione del figlio a carico e che con esso convive;
  • i genitori adottivi o affidatari, fin dall'avvio dell'affidamento preadottivo;
  • famiglie affidatarie di minori ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184 "Diritto del minore ad una famiglia", per il periodo di permanenza dei minori in famiglia.

(per maggiori dettagli sui soggetti qui elencati consultare l'articolo 2 del Regolamento).

Almeno uno dei genitori appartenenti al nucleo familiare deve essere residente nel territorio regionale da almeno 24 mesi. L'ISEE del nucleo familiare non deve essere superiore a 30.000 euro.

La Carta Famiglia ha validità annuale e va rinnovata alla scadenza o in prossimità della scadenza presentando una nuova domanda.

Come ottenerla?

A partire dal 31 luglio 2020, la domanda di Carta Famiglia può essere presentata anche per via telematica tramite il sistema IOL (Istanze On Line).
La procedura richiede un'autenticazione attraverso SPID - Sistema pubblico di identità digitale o CRS - Carta regionale dei servizi.

Per presentare l'istanza è necessario accedere al seguente link

http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/famiglia-casa/politiche-famiglia/FOGLIA1/

In corrispondenza della colonna nel lato destro della pagina denominata "Sistema istanze Online", cliccare poi su "Accesso al sistematelematico per la richiesta di Carta Famiglia".

In alternativa, la domanda di Carta Famiglia può essere presentata via e-mail inviando il modulo scaricabile al seguente link  https://www.comune.udine. it/Bussola/Procedimenti/2021/ 548/modulo_carta_famiglia.pdf all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  insieme alla copia della carta d'identità e/o del titolo di soggiorno.

Normativa

La Carta Famiglia è un beneficio regionale disciplinato dalla L. R. 11/2006 e successive modifiche e integrazioni e dal regolamento di cui al DPReg. 0347/Pres. del 30 ottobre 2007 e successive modifiche e integrazione.

Per la normativa di riferimento, consulta la pagina Carta famiglia del portale regionale

Contributi centri estivi e baby sitting - Carta Famiglia 3-14

La Regione concede contributi ai nuclei familiari con figli di età compresa tra i 3 -14 anni, per le spese sostenute per la fruizione dei servizi socio-educativi, di sostegno alla genitorialità e di servizi di baby sitting nel periodo intercorrente tra giugno e agosto 2021.

Termini presentazione domanda: dal 15 luglio al 15 settembre 2021

 

Consulta l’avviso pubblico per il Comune di Udine

 

Per informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0432 1271798 (lun.-ven.: 9.00-12.00; lunedì e giovedì: 9.00-17.30)

 

CHI PUÒ RICHIEDERE I CONTRIBUTI

 

La domanda di contributo può richiederla solo il titolare di Carta famiglia regionale.
Inoltre, i requisiti per richiedere il contributo sono:
- Essere titolare di Carta famiglia regionale
in corso di validità;
- Avere almeno
un figlio a carico di età compresa tra i 3 e i 14 anni, presente in Carta famiglia;
- Possedere un
ISEE 2021, in corso di validità, uguale o inferiore ad euro 30.000,00; in particolare, trattandosi di prestazione rivolta a minori, l’indice di riferimento è l'ISEE MINORENNI (art. 7 del DPCM 5 dicembre 2013, n. 159).

 

Se non si è in possesso di Carta famiglia, va richiesta per via telematica tramite il sistema IOL (Istanze On Line) (vedi sopra sezione “Come ottenerla).

 

QUALI SONO I CONTRIBUTI CONCEDIBILI

Sono oggetto di contributo le seguenti spese:

a) spese per servizi socio educativi e di sostegno alla genitorialità (a titolo esemplificativo: attività diurne estive a carattere educativo, ludico/ricreativo o sportivo) rivolti ai figli minori di età compresa tra 3 e 14 anni;

b) spese per servizi di baby sitting regolati da contratti di lavoro domestico o mediante prestazioni di lavoro occasionale attivate utilizzando il Libretto famiglia, rivolti ai figli minori di età compresa tra 3 e 12 anni. AI sensi dell’art. 31 della Legge regionale 7/2000 non possono essere oggetto di rimborso le spese sostenute per servizi di baby sitting laddove, tra il prestatore di lavoro e l’utilizzatore, intercorrano rapporti di coniugio, parentela e affinità sino al secondo grado.

I servizi oggetto del contributo devono essere organizzati ed erogati all'interno del territorio regionale.

 

QUAL È IL PERIODO RICONOSCIUTO AI FINI DEL CONTRIBUTO

Il contributo è riconosciuto per le spese sostenute per la fruizione dei servizi erogati nel periodo da giugno ad agosto 2021.

 

A QUANTO AMMONTA IL CONTRIBUTO

Gli importi massimi concedibili, definiti con Delibera di Giunta regionale n. 965 del 18 giugno 2021, sono quelli riportati in questa tabella:

Contributo massimo spettante in base alla spesa sostenuta e alla fascia di intensità
(importi in euro)

 

Fasce di intensità massima del beneficio
ISEE non superiore a 30.000,00

Fasce di spesa

A

B

C

 

Bassa intensità
nucleo familiare
con 1 figlio

Media intensità
nucleo familiare
con 2 figli

Alta intensità
nucleo familiare
con 3 o più figli

Da 0 a 600,00

150,00

255,00

345,00

Da 600,01 a 1.000,00

200,00

340,00

460,00

Oltre 1.000,00

250,00

425,00

575,00

Gli importi definitivi che verranno concessi saranno stabiliti con deliberazione di Giunta regionale, tenuto in considerazione il numero di domande pervenute e le risorse finanziarie disponibili.

Il beneficio è cumulabile con altri benefici o sgravi fiscali fino alla concorrenza della spesa sostenuta. Il contributo concedibile verrà calcolato sulla spesa effettivamente sostenuta e non coperta da altri benefici o sgravi fiscali.

 

QUANDO E COME PRESENTARE LA DOMANDA DI RIMBORSO

La domanda va presentata dal titolare di Carta famiglia al termine del periodo di fruizione dei servizi per i quali si richiede il contributo, esclusivamente per via telematica tramite il sistema IOL (Istanze On Line), dal 15 luglio al 15 settembre 2021.

La procedura richiede un'autenticazione attraverso SPID - Sistema pubblico di identità digitale o CRS - Carta regionale dei servizi.


Il titolare di carta famiglia regionale, in possesso di ISEE 2021, in corso di validità, uguale o inferiore ad euro 30.000,00 euro, presenta un' UNICA domanda per tutti i figli, per tutte le spese sostenute nel periodo da giugno ad agosto 2021 e per tutte le tipologie di spesa (servizi socio educativi e servizi di baby sitting), entro il termine stabilito dalla deliberazione di Giunta regionale.

Qualora venissero presentate più domande dallo stesso titolare di Carta famiglia regionale,
verrà accolta unicamente l'ultima domanda inviata in ordine cronologico.

E’ possibile verificare la validità della propria Carta famiglia e la congruità delle informazioni riportate accedendo con SPID al seguente portale: https://servizi.regione.fvg.it/portale (in “contributi e agevolazioni” - “Carta famiglia”) o verificando l’attestazione trasmessa via e-mail dall’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. all’esito della procedura di attivazione di Carta Famiglia (attenzione: possibile ricezione nello spam).

 

Il link per accedere alla domanda di contributo è pubblicato nella pagina web regionale dedicata nella sezione “Sistema istanze online” (sito desktop: in alto a destra; sito mobile: in fondo alla pagina).

 

Accedendo invece direttamente dal sistema Istanze On Line dovrà essere selezionato l’ambito “Fondi regionali”, successivamente il procedimento “Carta Famiglia - Misure di sostegno alla genitorialità 3-14” e infine cliccare su “nuova istanza”.

 


Consulta la pagina web regionale dedicata al contributo

Incentivo regionale a sostegno della natalita' e del lavoro femminile - nascite 2020 E 2021

 

È un incentivo per le nascite e le adozioni di minori nati o adottati

- dal 01 gennaio al 31 dicembre 2020 per i nati nel 2020 (L.R. 24/2019)

- dal 01 gennaio al 31 dicembre per i nati nel 2021 (L.R. 26/2020)


L'importo dell'incentivo è di 1.200 euro, viene corrisposto per una sola annualità (2020 o 2021 a seconda dell'anno di nascita) ed è cumulabile con ogni altro beneficio previsto nell’ordinamento vigente a favore della natalità e della genitorialità e per il sostegno al reddito delle famiglie. 

CHI HA DIRITTO ALL'INCENTIVO

Ha diritto all'incentivo chi è titolare di Carta famiglia per ogni figlio nato a adottato dal 1°gennaio al 31 dicembre dell'anno di riferimento (2020 per i nati nel 2020 e 2021 per i nati nel 2021).
I requisiti per ottenere la Carta famiglia sono:
-    avere un figlio fiscalmente a carico;
-    almeno uno dei genitori risieda nel territorio regionale da almeno 24 mesi (art. 12 bis, L.R. 11/2006).

Trattandosi di prestazione a favore di minorenni, è necessario essere in possesso di un ISEE minorenni, di importo pari o inferiore a 30.000 Euro, riferito ad un nucleo familiare nel quale è compreso anche il figlio nato o adottato. 

Al momento della presentazione della domanda il richiedente e il figlio devono essere residenti in Friuli Venezia Giulia e il nuovo nato/adottato deve essere inserito nella Carta famiglia.

COME OTTENERE L'INCENTIVO

La domanda di accesso all'incentivo deve essere presentata al Comune di residenza entro 180 giorni dalla nascita o dall'adozione previo possesso della Carta Famiglia. La domanda di accesso all'incentivo deve essere presentata a nome del titolare della Carta Famiglia. 

Se il richiedente non è ancora titolare di una Carta Famiglia, la domanda di Carta Famiglia può essere presentata contestualmente a quella di accesso all’incentivo. 


Si ricorda che la domanda di Carta Famiglia può essere presentata tramite il sistema IOL (Istanze On Line) oppure via e-mail.


La domanda di Incentivo regionale una tantum alla natalità, invece, può essere presentata al momento solo tramite e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  allegando il modulo compilato e sottoscritto con firma autografa o firma digitale dal richiedente e copia della sua carta d'identità e anche del permesso di soggiorno, se cittadino extracomunitario.


Se il richiedente ha già presentato domanda di Carta Famiglia ed è in attesa della sua attivazione, è possibile comunque presentare domanda di accesso all’incentivo, non essendo necessario attendere che venga prima comunicata l’attivazione della sua Carta Famiglia. 

Se il richiedente è già titolare di una Carta Famiglia in corso di validità, ma quest’ultima non comprende tra i beneficiari il figlio nato o adottato dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020, è necessario comunque rinnovare la Carta Famiglia al fine di inserirlo tra i beneficiari preferibilmente tramite presentazione di una nuova domanda di Carta Famiglia sul sistema IOL (Istanze On Line) con autenticazione SPID o CRS. Dopo tale procedura, è possibile presentare domanda di accesso all’incentivo con le modalità sopra indicate. 

L’incentivo è comulabile con ogni altro beneficio previsto nell’ordinamento vigente a favore della natalità e della genitorialità e per il sostegno al reddito delle famiglie.

MODALITÀ DI RISCOSSIONE:

accredito su conto corrente bancario o postale intestato o cointestato al titolare.
Per informazioni:
Servizio Servizi sociali e demografici
Unità Operativa prestazioni in favore delle famiglie 
Referenti amministrativi: dott.ssa Cristiana D’Incà – tel. 0432 1272660
Responsabile: dott.ssa Eliana Rossi - tel. 0432 1272798
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Consulta il modulo nascite 2020

Consulta il modulo nascite 2021
 

Mantenimento incentivo regionale a sostegno della natalità e del lavoro femminile – nascite 2018 e 2019

 

COME MANTENERE L'INCENTIVO NELLE ANNUALITA’ SUCCESSIVE ALLA PRIMA

Per mantenere il diritto all’incentivo per l’erogazione della seconda e terza annualità, è necessario rinnovare solamente Carta Famiglia presentando una nuova domanda di Carta Famiglia, una prima volta  entro 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di incentivo (seconda annualità) e una seconda volta  entro 24 mesi dalla stessa data (terza annualità).

A tal fine il termine ultimo per rinnovare la Carta Famiglia è il 31/12 dell'anno solare di riferimento.

A titolo esemplificativo, si riporta la casistica più frequente:

 - minore per il quale si è richiesto l'incentivo nato nel 2019, istanza di incentivo presentata e accolta nel 2019 con erogazione della prima annualità; rinnovo della Carta Famiglia nel 2020, effettuato entro il 31/12/2020, con erogazione della seconda annualità; da rinnovare la Carta Famiglia entro il 31/12/2021 per mantenere il diritto all'erogazione della seconda annualità ed entro il 31/12/2022 per mantenere la terza.

 - minore per il quale si è richiesto l'incentivo nato a fine  2019, istanza di incentivo presentata e accolta nel 2020 con erogazione della prima annualità; da rinnovare la Carta Famiglia entro il 31/12/2021 per mantenere il diritto all'erogazione della terza e ultima annualità.

 - minore per il quale si è richiesto l'incentivo nato a fine  2018, istanza di incentivo presentata e accolta nel 2019 con erogazione della prima annualità; rinnovo della Carta Famiglia nel 2020 effettuato entro il 31/12/2020, con erogazione della seconda annualità; da rinnovare la Carta Famiglia entro il 31/12/2021 per mantenere il diritto all'erogazione della terza e ultima annualità.


Per mantenere il diritto all'incentivo, il figlio per il quale è stato ottenuto l'incentivo stesso deve continuare a essere presente nel nucleo familiare (come definito ai fini ISEE dall'art. 3 del DPCM 159/2013) e bisogna essere in possesso, alla data del rinnovo di Carta famiglia, di  ISEE minorenni  (calcolato ai sensi dell'art. 7 del DPCM 159/2013).


MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Tramite il portale regionale Istanze Online (SPID o CRS) oppure via e-mail.

Vedi sopra sezione Carta Famiglia - Come ottenerla

MODALITA' DI RISCOSSIONE

accedito sul conto corrente bancario o postale intestato o cointestato al titolare


Per informazioni:
Servizio Servizi sociali e demografici
Unità Operativa prestazioni in favore delle famiglie 
Referenti amministrativi: dott.ssa Cristiana D’Incà – tel. 0432 1272660
Responsabile: dott.ssa Eliana Rossi - tel. 0432 1272798
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

 

Torna su