Pagina

Visite: 6012

Valutazione attuale: 1 / 5

Colonie feline
 

Cos'è una colonia felina
 

Una colonia felina è costituita da due o più gatti che vivono in libertà in un determinato territorio senza che ve ne sia la detenzione da parte di persona
alcuna, eventualmente alimentati e accuditi da privati singoli o associati, denominati referenti di colonia, che ne possono chiedere il riconoscimento al
Comune. Anche il singolo gatto vivente in libertà deve essere tutelato, curato, accudito e sterilizzato.
La colonia felina è stata riconosciuta e ufficializzata dalla Legge 14 agosto 1991, n. 281 "Legge quadro in materia di animali d'affezione e prevenzione del randagismo" e in Friuli Venezia Giulia dalla Legge Regionale 11 Ottobre 2012, n. 20 "Norme per il benessere e la tutela degli animali di affezione".
Le colonie feline non possono essere spostate dal luogo dove abitualmente stanziano. Se le colonie feline, per validi motivi certificati dall'Azienda per i servizi sanitari, siano incompatibili con il territorio occupato, con ordinanza del Sindaco, possono essere trasferite in un altro sito idoneo.


Compito del Comune
 

Con la collaborazione dei segnalanti/residenti e del volontariato è possibile provvedere alle seguenti operazioni:

 

  • censimento e registrazione delle colonie feline; 
  • mappatura delle aree e degli spazi in cui vivono le colonie feline, riconoscendole quali zone protette ai fini della cura e dell'alimentazione dei gatti ivi stanziati;
  • cura della salute e delle condizioni di sopravvivenza delle colonie feline, anche tramite associazioni ed enti;
  • interventi di carattere sanitario, comprese le sterilizzazioni chirurgiche per il controllo delle nascite, tramite veterinari liberi professionisti convenzionati;
  • rilascio ai volontari che si occupano della cura e del sostentamento delle colonie feline un tesserino di riconoscimento. Il tesserino è ritirato in caso di comportamenti in contrasto con la normativa vigente o con le disposizioni impartite dal Comune.


I volontari possono accedere, ai fini dell'alimentazione e della cura dei gatti, a qualsiasi area di proprietà o in concessione al Comune. L'accesso a zone di proprietà privata è subordinato al consenso del proprietario.
 

Diventare referenti di colonia
 

Per essere inseriti nell'elenco dei volontari che si occupano delle colonie/oasi feline, è necessario presentare domanda al Comune competente, utilizzando l'apposito modello
 

L'incaricato alla registrazione dei dati nella Banca dati regionale accerta la correttezza della domanda e della dichiarazione di responsabilità del richiedente.
 

A completamento dell'istruttoria, entro 30 giorni dal ricevimento della domanda, viene rilasciato l'attestato di volontario referente di colonia felina e il relativo tesserino di riconoscimento oppure viene trasmessa una comunicazione all’interessato con le motivazioni del diniego.
 

Il volontario referente della colonia/oasi felina avrà il compito di catturare i gatti per la loro sterilizzazione e di compilare le schede di identificazione dei componenti della colonia/oasi.
 

Scarica la brochure "Colonie e oasi feline" informativa prodotta della Regione Friuli Venezia-Giulia

Torna su