Novità

Comunicati

Visite: 1362

Valutazione attuale: 2 / 5

Con decisione assunta il 9 giugno, la Giunta Comunale ha individuato una serie di misure per agevolare, nei limiti del possibile, i contribuenti più penalizzati dalla pandemia Covid-19.

Ha previsto, in particolare:

  • il differimento del pagamento dell’acconto  dell'IMU  2020 oltre la data del 16 giugno 2020, per quei contribuenti  che si trovino in gravi difficoltà economiche legate all'emergenza Covid (da attestarsi su modello predisposto dal Comune, che verrà pubblicato non appena disponibile) senza dover pagare sanzioni per il ritardo.
    Tale  possibilità non riguarda però i fabbricati appartenenti al gruppo D -IMMOBILI A  DESTINAZIONE SPECIALE-,  per i quali rimane quindi immodificata la data del 16 giugno 2020, essendo  l'imposta di competenza statale (sulla quale il Comune non può quindi disporre rinvii o moratorie);
     
  • la riduzione, rispetto al 2019, di due punti percentuali dell’aliquota per gli immobili della categoria C/1 (negozi),  nel caso di identità tra soggetto proprietario e   gestore dell'attività economica assoggettata all’obbligo di chiusura (aliquota che passa quindi dall'8,6 per mille  al 6,6 per mille, per il 2020);
     
  • la riduzione, rispetto al 2019, di due punti percentuali dell’aliquota per gli immobili di categoria C3 (Laboratori per arti e mestieri) , nel caso in cui i proprietari coincidano con i soggetti gestori dell'attività economica assoggettata all’obbligo di chiusura (aliquota che passa dal 7,6 al 5,6 per mille, per il 2020)

Tali proposte verranno sottoposte all'approvazione del Consiglio Comunale entro il 31 luglio.

Si ricorda infine che, come previsto dall'art. 177 del Decreto Legge n. 34/2020, non è dovuta la prima rata dell'IMU 2020 per alberghi, immobili degli agriturismo, degli ostelli della gioventù, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei Bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

Torna all'inizio del contenuto