Pagina

Visite: 691218

Valutazione attuale: 3 / 5

 

Dettaglio procedimento
Tipo D'ufficio
Nome Procedimento Dichiarazione di nascita al Comune di residenza
Descrizione

I genitori hanno facoltà di dichiarare la nascita di un figlio nel proprio Comune di residenza, anche se la nascita è avvenuta in altro Comune.

La dichiarazione deve essere resa all'Ufficio dello Stato Civile entro 10 giorni dalla nascita, presentando l'originale dell'Attestazione di nascita (rilasciata dall'ostetrica o dal medico che ha assistito al parto) e un documento di identità in corso di validità.

Se i genitori non risiedono nello stesso Comune, salvo un diverso accordo fra gli stessi, la dichiarazione può essere fatta all'Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza della madre (presso il quale verrà effettuata l’iscrizione anagrafica).

Se i genitori non sono coniugati fra loro, la dichiarazione di nascita deve essere resa da chi intende riconoscere il neonato: se i genitori si presentano assieme, il neonato risulterà figlio di entrambi; se si presenta un solo genitore, il neonato risulterà solo figlio di quest'ultimo.

I genitori stranieri devono esibire il passaporto in corso di validità e, se non conoscono l'italiano, devono essere assistiti da un interprete maggiorenne munito di un documento di identità in corso di validità.

Nel caso di bambino nato morto o bambino nato vivo, ma morto prima della denuncia di nascita, la dichiarazione è resa esclusivamente presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune di nascita.

Nel caso di bambino nato in Italia da genitori stranieri residenti all'estero, la dichiarazione può essere fatta alla Direzione della Struttura Sanitaria o al Comune di nascita.

Nel caso di bambino nato in Italia da genitori italiani residenti all'estero, la dichiarazione può essere fatta alla Direzione della Struttura Sanitaria o al comune di nascita.

Vai all'orario.

Per prenotarsi telefonare allo 0432 127 2205


Responsabile Procedimento: Dirigente di Servizio dettaglio

Responsabile adozione provvedimento finale: Dirigente di Servizio, salvo competenze diverse stabilite dalla normativa di riferimento dettaglio

Unità Operativa stato Civile - Responsabile: dott. Paolo Adorinni dettaglio

Unità Organizzativa Servizi Demografici e Statistica - Responsabile: dott.ssa Pamela Mason

dettaglio

Norma di riferimento DPR 396/2000, Codice Civile artt. 231 e ss, 250 e ss, DPR 445/2000
Unità responsabile istruttoria Unità Operativa Stato Civile
Incaricato istruttoria Gentilini Laura, Simonetto Franco, Munaretto Antonella (stanza 9)
Telefono incaricato istruttoria 0432 127 2397 - 2297 - 2205
Responsabile Procedimento Dirigente di Servizio

dettaglio ufficio

Telefono 0432 127 2397 - 2297 - 2205 - fax 0432 127 0222
Email statocivile@comune.udine.it
Ufficio competente adozione provvedimento finale Unità Operativa Stato Civile
Responsabile adozione provvedimento finale dott. Paolo Adorinni
Telefono Responsabile 0432 127 2205 - 0432 127 2147 fax 0432 127 0222
Email Responsabile statocivile@comune.udine.it
 
Termini procedimento Contestuale alla dichiarazione
Termini di presentazione entro 10 giorni dalla nascita.
Per questo procedimento il provvedimento dell'Amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato No
Questo procedimento può concludersi con il silenzio assenso dell'Amministrazione No
 
Requisiti Genitori con età maggiore di anni 16
Documenti da produrre Originale dell'attestazione di nascita, documento di identificazione in corso di validità dei dichiaranti
Servizio online
Elenco allegati e modulistica
Customer satisfaction
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale Tribunale di Udine
Nome del soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo

 

Torna su