Pagina

Visite: 366085

Valuta questa pagina: 0 / 5

Sito web in aggiornamento, per il rientro in comune di alcuni servizi e uffici dall'Unione Territoriale Intercomunale del Friuli Centrale (UTI) e per la riorganizzazione macrostrutturale (1° gennaio 2019)

 

Dettaglio procedimento
Tipo D'ufficio
Nome Procedimento Attestazione di soggiorno per cittadini comunitari
Descrizione

Il decreto legislativo 6 febbraio 2007 n. 30 ha abrogato la Carta di soggiorno per i cittadini comunitari o equiparati.

I cittadini appartenenti ai paesi membri dell'Unione Europea e i loro familiari possono liberamente circolare e soggiornare in Italia.
N.B. sono equiparati ai cittadini comunitari anche i cittadini NON comunitari dei seguenti Stati: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Rep. San Marino, Principato di Monaco, Andorra e Città del Vaticano.

L'iscrizione anagrafica è subordinata al possesso dei seguenti requisiti:

  • a) essere lavoratore subordinato o autonomo;
  • b) disporre per se stesso e per i propri familiari, di risorse economiche sufficienti e di una assicurazione sanitaria o di un altro titolo idoneo che copra tutti i rischi sul territorio nazionale;
  • c) oppure: essere iscritto presso un istituto pubblico o privato riconosciuto per seguirvi a titolo principale un corso di studi o di formazione professionale e disporre, per se stesso e per i propri familiari, di risorse economiche sufficienti, da attestare con una dichiarazione, o con idonea documentazione, e di un'assicurazione sanitaria o di altro titolo idoneo che copra tutti i rischi nel territorio nazionale
  • essere familiare, come definito dall'articolo 2 del D.Lgs.30/2007, che accompagna o raggiunge un cittadino dell'Unione che ha diritto di soggiornare ai sensi delle lettere a), b) o c).

Il diritto di soggiorno è esteso ai familiari non aventi la cittadinanza di uno stato membro quando accompagnano o raggiungono nel territorio nazionale il cittadino dell'Unione, che si trova nelle condizioni sopra descritte alle lettere a), b) o c).

Il cittadino dell'Unione già lavoratore subordinato o autonomo sul territorio nazionale, conserva il diritto al soggiorno quando:

  • a) è temporaneamente inabile al lavoro a seguito di una malattia o infortunio;
  • b) è in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata dopo aver esercitato un'attività lavorativa per oltre un anno nel territorio nazionale ed è iscritto presso il Centro per l'impiego, ovvero ha reso la dichiarazione, che attesti l'immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa
  • c) è in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata al termine di un contratto di lavoro di durata determinata inferiore ad un anno, ovvero si è trovato in tale stato durante i primi dodici mesi di soggiorno nel territorio nazionale, è iscritto presso il Centro per l'impiego ovvero ha reso la dichiarazione che attesti l'immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa. In tale caso, l'interessato conserva la qualità di lavoratore subordinato per un periodo di un anno
  • d) segue un corso di formazione professionale. Salvo il caso di disoccupazione involontaria, la conservazione della qualità di lavoratore subordinato presuppone che esista un collegamento tra l'attività professionale precedentemente svolta e il corso di formazione seguito.

ITER E TEMPI :

  • comunicazione di avvio del procedimento d'iscrizione;
  • attestato di ricevuta della richiesta di residenza anagrafica: contestuale alla richiesta di residenza;
  • attestazione di regolarità di soggiorno per i cittadini dell'unione europea: entro 90 gg dalla richiesta;
  • attestazione di soggiorno permanente per i cittadini dell'unione europea: entro 30 gg dalla richiesta.

MODALITA' DI RICHIESTA
La richiesta deve essere formulata personalmente all'Ufficio Anagrafe richiedendo:

  • l'attestato di ricevuta della richiesta di residenza anagrafica: al momento della richiesta di iscrizione in anagrafe;
  • l'attestazione di regolarità di soggiorno per i cittadini dell'unione europea: per chi era già residente prima dell'11 aprile 2007;
  • l'attestazione di soggiorno permanente per i cittadini dell'unione europea: per chi ha soggiornato legalmente almeno da 5 anni sul territorio nazionale; nota bene: al fine del calcolo dei 5 anni di soggiorno si considera come data di decorrenza la data dell'inizio di validità del titolo di soggiorno (permesso o carta di soggiorno) già posseduto dall'interessato; il cittadino dovrà documentare di essere stato sempre regolarmente soggiornante, nel periodo in esame, quale lavoratore subordinato o autonomo ovvero inattivo, ma titolare di risorse sufficienti per il sostentamento proprio e dei familiari e in possesso di copertura sanitaria.

COSTI

  • attestato di ricevuta della richiesta di residenza anagrafica: gratuito;
  • attestazione di regolarità di soggiorno per i cittadini dell'unione europea: istanza in bollo da euro 16,00 + marca da bollo da 16,00 euro + 0,52 euro di diritti di segreteria;
  • attestazione di soggiorno permanente per i cittadini dell'unione europea: istanza in bollo da è 16,00 + marca da bollo da 16,00 euro + 0,52 euro di diritti di segreteria (tot.= 32,52 euro).

Orario
lunedì dalle 9.00 alle 16.45 (orario continuato)
da martedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00
giovedì pomeriggio dalle 15.15 alle 18.45 (tutti i servizi solo su prenotazione)
Per prenotazioni telefonare allo 0432 127 2210

Norma di riferimento L.24.12.1954 n.1228 - D.P.R. 30.5.1989 n.223 - D.P.R. 28.12.2000 n.445 T.U. sulla doc. amm. - D.P.R. 30.5.1989 n. 223 - Lgs. 6.2.2007 n. 30 (G.U. n.72 27.03.2007) - Circ.n.19 del 6.4.2007 - Circ.n.45/2007 - 54/2002 - 42/2015 e 13/2017 del Ministero dell'Interno.
Unità responsabile istruttoria Unità Operativa Anagrafe
Incaricato istruttoria Petrei Rita - Schuhmann Robert - Bisceglia Michelina
Telefono incaricato istruttoria 0432 1272200 - 0432 1272207 - 0432 1272466
Responsabile Procedimento Ufficiale d'Anagrafe delegato
Telefono 0432 127 2210 fax 0432 127 0356
Email anagrafe@comune.udine.it
Ufficio competente adozione provvedimento finale Unità Operativa Anagrafe
Responsabile adozione provvedimento finale dott.ssa Pamela Mason
Telefono Responsabile 0432 127 2210 fax 0432 127 0356
Email Responsabile protocollo@pec.comune.udine.it
 
Termini procedimento 30 giorni lavorativi.
Termini di presentazione
Per questo procedimento il provvedimento dell'Amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato No
Questo procedimento può concludersi con il silenzio assenso dell'Amministrazione No
 
Requisiti Essere residenti nel Comune
Documenti da produrre vedi descrizione - Documento di identità
Elenco allegati e modulistica
Customer satisfaction Compila il questionario sui servizi demografici

 

Torna all'inizio del contenuto